Capriasca

Emanuela Malacrida, Le collane di Treggia

​Nata a Mendrisio. Già giovanissima inizia a viaggiare prima per studio poi per lavoro. Soggiorna per diversi periodi dell'anno in svariate città d'Europa per poi spostarsi in Medio Oriente. Ma è dell'Asia che si innamora restando affascinata dalla lavorazione degli argenti, delle stoffe e dei legni.

La passione per il trekking la porta poi a scoprire assieme al suo compagno la remota regione dello Zanskar nell'Himalaya Indiano. Qui, in occasione delle festività di paese, scopre la bellezza dei copricapi delle donne locali, i "perak". Questi sontuosi copricapi racchiudono con tanto fascino gli averi e i ricordi di intere generazioni. Da qui l'idea "Le collane di Treggia": imbastire piccioli ricordi dei propri cari (ciondoli, bottoni, francobolli, ecc.) su scampolini di stoffa e creare così collana da indossare tutte vicino al cuore!

Inoltre ogni anno una parte del ricavato della vendita va all'associazione Onlus italo-francese AaZ (Aiuto allo Zanskar) che sostiene l'istruzione scolastica dei bambini di questa remota regione.

Orari d'apertura

L'atelier è aperto al pubblico su appuntamento.

  Passa alla visualizzazione mappa